Home » Regole di comportamento
Condividi su  Facebook Condividi su  Twitter Consiglia la pagina

Regole di comportamento

Per i direttori di sala, i wedding planner, i fotografi e i proprietari delle location

Dopo 9 anni nel settore matrimoni e dopo averne viste e ascoltate di tutti i colori, sentiamo il bisogno di scrivere questo picolo compendio di massime al fine di sensibilizzare gli addetti ai lavori al raggiungimento di un obiettivo comune: organizzare una bella festa.

La nostra è una band formata da 5 persone educatissime e sempre disponibili che hanno come unico scopo quello di entrare in EMPATIA con 200 ospiti che si affidano alle loro note per passare una giornata in un luogo bellissimo, ma senza altre forme di intrattenimento.

Art. 1 MUSICISTI, MA ANCHE ESSERI UMANI (per tutti)
Intimare di non avvicinarci al buffet, sorprendersi se chiediamo una bottiglia d'acqua o rimproverarci se andiamo al bagno prima degli ospiti è sbagliato oltre che scortese.

Art. 2 ORGANIZZAZIONE (per i/le wedding planner)
Se effettuiamo incontri e sopralluoghi, facciamo in modo che le cose dette e scritte rimangano valide anche il giorno dell'evento, altrimenti è tempo perso per tutti. Nel caso in cui ci fossero comunque dei cambiamenti, sarebbe carino da parte vostra, farci trovare tutto organizzato evitando soluzioni dell'ultimo momento. Affidate la parte artistica agli artisti e non fate l'errore di pensare che la musica sia solo "far partire una canzone alla torta", perché quello è proprio ciò che non facciamo. Le canzoni hanno una durata e dei momenti di "enfasi" che possono essere sottolineati, per esempio, da un lancio coordinato di palloncini. Farlo a caso è molto diverso che farlo "a tempo" (pensate alle colonne sonore dei film).

Art. 3 I TEMPI DELLA FESTA (per i/le wedding planner e i fotografi)

Il matrimonio è un lungo giorno per tutte le persone coinvolte, e per gli addetti ai lavori anche più di quanto si pensi. Quindi capiamo appieno il desiderio di accorciare i tempi dove possibile, ma la fase balli non può essere quel momento.
Decideremo noi ( in caso passi di mente ai diretti interessati, che avranno l'ultima parola sempre e comunque ) quando faranno un ballo gli sposi, quando lanceranno il bouquet, la giarrettiera etc. . Sappiamo benissimo che la vostra soluzione migliore è taglio torta, ballo, bouquet e tutti a casa, ma non è la soluzione migliore per la festa; e a noi interessa quello, far divertire le persone.

Lasciateci fare, e vedrete che non ve ne pentirete!

Art. 4 GLI ANNUNCI (per tutti)
Non siamo molto per la politica degli annunci. Siamo convinti che aprire la porta della sala da pranzo sia un segnale sufficiente per far capire agli invitati che la festa si stà spostando, per fare un esempio fra mille. Un cameriere che con garbo si avvicina avvisando della necessità di spostarsi è una soluzione altrettanto efficace ma molto più elegante. Capiamo però che il microfono sia una tentazione a cui è difficile resistere, per cui lasceremo la possibilità di fare un annuncio a chiunque pensi che la situazione lo richieda. Prima o dopo un brano, mai mentre.

Art. 5 PARLATE CON GLI SPOSI (per le ville)
Come per l'art. 3, anche in questo caso, capiamo la necessità di comunicare informazioni importanti in maniera tempestiva affinché tempi e regole della location vengano rispettati. Purtroppo in molti casi non possiamo di nostra iniziativa interrompere l'esibizione, o abbassare sensibilmente il volume durante i balli, in quanto meri esecutori della volontà di chi ci ha ingaggiati, ovvero gli Sposi.

Se volete che qualcosa sia fatto, e velocemente, non parlatene con noi. Informate gli Sposi che provvederanno poi a comunicarci la loro decisione, loro stessi o attraverso Voi. In caso contrario, prenderemo atto dell'esigenza della location, ma vi inviteremo sempre e comunque a parlarne prima con gli Sposi.

Chiedi informazioni Stampa la pagina

Dove Siamo